English  Français  Español

TRICOPIGMENTAZIONE PERMANENTE

Tricopigmentazione

A chi è rivolta la tricopigmentazione permanente?

La tricopigmentazione permanente è rivolta a tutti coloro che desiderano una soluzione duratura. A differenza della tricopigmentazione temporanea che necessita di rinforzi in media ogni 3-6 mesi, la tricopigmentazione permanente necessita di ritocchi meno frequenti.

Ogni quanto tempo devo ritoccare la tricopigmentazione permanente?

Noi consigliamo una prima sessione di controllo a distanza di circa 12 mesi dalle sessioni iniziali. Successivamente saranno necessarie sessioni di rinforzo in media ogni 2-3 anni.

Cosa succede con il passare del tempo alla tricopigmentazione permanente nel caso in cui decidessi di non rinforzarla?

La tricopigmentazione permanente non dura a vita, con il passare del tempo tende a perdere di intensità esattamente come la tricopigmentazione temporanea, la differenza è che impiega più tempo rispetto a quest’ultima.

Essendo permanente come fa a perdere di intensità?

A causa della continua rigenerazione dell’epidermide nella quale viene depositato il pigmento.

I micro punti della tricopigmentazione permanente possono allargarsi con il passare del tempo?

Assolutamente no, una tricopigmentazione “Micro Point Shadow” eseguita nel nostro centro da operatori con formazione professionale, non subirà nessun tipo di cambiamento nel corso degli anni.
Il punto può subire una variazione di dimensione esclusivamente quando la tecnica (sia temporanea che permanente) viene eseguita da operatori inesperti in maniera scorretta. In questi casi l’allargamento dei punti si verifica già nei giorni successivi al trattamento.

I micro punti della tricopigmentazione permanente possono cambiare colore con il passare del tempo?

La nostra tricopigmentazione permanente “Micro Point Shadow” non cambia la sua colorazione con il passare del tempo. Questo fenomeno succede solo se vengono usati pigmenti di bassa qualità o se si utilizza una tecnica errata, vedi paragrafo precedente.

Cosa succederà quando i miei capelli diventeranno bianchi?

Non usando pigmenti di colore nero il problema non sussiste in quanto con il passare del tempo la tonalità del nostro pigmento si adatterà perfettamente all’incanutimento dei capelli. La tonalità iniziale perderà di intensità a causa della continua rigenerazione dell’organo pelle, adattandosi perfettamente al cambio di colore dei capelli.
Nelle successive sessioni sarà sufficiente utilizzare un pigmento con una tonalità più tenue per integrare la tricopigmentazione con i capelli grigi/bianchi.